Contrordine, ci siamo sbagliati!

Contrordine!

E’ tempo di novità per i nostri amministratori!

Apprendiamo dall’albo pretorio la pubblicazione della Delibera di Giunta n.8 del 23 gennaio 2017. Con questo atto il Sindaco e l’Assessore Racioppi si sono attribuiti il diritto a percepire l’indennità di funzione, pari a circa 2.400 euro al mese per il Sindaco e circa 1.100 euro al mese per l’Assessore Racioppi.

Un bel gruzzoletto se si considerano le cifre: 24.000 euro all’anno per il Sindaco e 11.000 euro all’anno per l’Assessore Racioppi.

Non siamo contro l’indennità e non c’è nulla di male ad incassarla, visto che l’indennità di funzione è prevista dalla legge ed è una garanzia di democrazia e libertà delle istituzioni.

Tuttavia, siamo perplessi in questo caso specifico, visto che il Sindaco ha dichiarato negli anni passati che non avrebbe mai incassato nulla, salvo poi incassare il 50% delle indennità e recuperare anche gli arretrati. Ancora più strana la posizione dell’Assessore Racioppi, la quale nel 2014 aveva dichiarato di voler rinunciare all’indennità per destinarla alle attività culturali e sociali.

Dove sono finiti questi soldi? Quali attività sono state finanziate? Chi ne ha beneficiato?

Cosa è cambiato in questi due anni e mezzo? Cosa ha fatto cambiare idea ai nostri amministratori?

 


I cittadini hanno diritto di avere risposta a queste domande

Non è possibile pensare di amministrare un paese facendo sempre il contrario di quello che si dice sui giornali, e distribuendo menzogne ai cittadini.

Una classe dirigente di spessore si misura dalla serietà dei propri comportamenti.

A noi tutta questa poca mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini, francamente lascia ancora di più senza parole. E’ arrivato il tempo di smetterla con le pagliacciate.

 

Consiglieri Comunali di Opposizione

Un'Altra Storia- PD




Scrivi commento

Commenti: 0